Risonanza Magnetica

Risonanza Magnetica

La risonanza magnetica (abbreviata RM) è un esame diagnostico innocuo che utilizza magneti e onde radio. È una tecnologia di imaging non invasiva, che produce immagini anatomiche dettagliate e tridimensionali dell’interno del corpo. Viene spesso utilizzata per diagnosticare le patologie e monitorare il trattamento.

In confronto ai raggi X e alla to... Leggi di più

La risonanza magnetica (abbreviata RM) è un esame diagnostico innocuo che utilizza magneti e onde radio. È una tecnologia di imaging non invasiva, che produce immagini anatomiche dettagliate e tridimensionali dell’interno del corpo. Viene spesso utilizzata per diagnosticare le patologie e monitorare il trattamento.

In confronto ai raggi X e alla tomografia computerizzata (TAC), la risonanza magnetica utilizza una dose bassa di radiazioni ionizzanti.

Alcune parti del corpo, come il cervello, il midollo spinale, i nervi, nonché i muscoli, i legamenti e i tendini sono visibili molto più chiaramente con la risonanza magnetica rispetto ai raggi X o alla tomografia computerizzata. Per questo motivo, la risonanza viene spesso utilizzata per visualizzare lesioni al ginocchio e alla spalla.

Risonanza Magnetica

Lista dei centri che effettuano MRI

Confronta prezzi e date disponibili


Controindicazioni assolute per la Risonanza Magnetica:

  • Gravidanza
  • Cateteri per il monitoraggio dell'arteria polmonare
  • Palloncini intraortici
  • Dispositivi di assistenza ventricolare (sinistra o destra)
  • Piercing
  • Impianti (come la pompa di insulina)

Controindicazioni relative (spesso dipendenti dal centro diagnostico, dal sito di prova, dall'esatto tipo di dispositivo, dalla quantità di Tesla o dall’avere protesi):

  • Impianto cocleare
  • Contraccettivi intrauterini
  • Impianti pacemaker ICD
  • Tatuaggi / trucco permanente
  • Insufficienza renale (nel caso di risonanza magnetica con mezzo di contrasto)
  • Valvole cardiache

Per controindicazioni più specifiche, relative alla propria attuale situazione di salute e/o a patologie particolari, rivolgersi al medico che ha prescritto l’esame.

Preparazione all’esame


La preparazione del paziente richiede la rimozione di tutti i vestiti o gioielli che possono peggiorare l'immagine di risonanza. In alcuni casi, al paziente può essere chiesto di indossare indumenti ospedalieri.

La procedura di imaging a risonanza magnetica è completamente indolore e, a seconda dell'area del corpo da sottoporre a esame, può durare dai 15 ai 45 minuti.

Durante l'esame, alla persona verrà chiesto di sdraiarsi su un tavolo, che verrà fatto scivolare nel foro circolare della macchina per sottoporre a scansione una parte specifica del corpo. La macchina genera un forte campo magnetico attorno alla persona ma le onde radio dirette al corpo non saranno avvertite. Tuttavia, durante la scansione, è possibile avvertire rumori.

A seconda del sistema e del tipo di esame da eseguire, i colpi/rumori avvertiti possono essere forti, rendendo necessario fornire al paziente tappi per le orecchie o cuffie speciali.

Ai bambini piccoli, così come alle persone affette da claustrofobia, si possono somministrare dei sedativi come aiuto per rilassarsi o addormentarsi durante la scansione.

È molto importante rimanere fermi durante la procedura. Evitare i movimenti consente di ottenere immagini chiare.

Alcuni ospedali e centri diagnostici dispongono di RM aperta ai lati. Questa è una valida alternativa per le persone che hanno paura degli spazi chiusi (come le persone claustrofobiche)

Esame con contrasto


In caso di risonanza magnetica con mezzo di contrasto, al paziente sarà richiesto di presentarsi al centro diagnostico un’ora prima dell’orario stabilito, per fornire i risultati di laboratorio del livello di creatinina.
Prima dell’esame, qualora la procedura si svolga con mezzo di contrasto, verrà applicato al paziente un ago cannula, in modo che il mezzo di contrasto possa essere iniettato durante la risonanza.

Svolgimento dell’esame


Prima di iniziare, il tecnico radiologo chiederà al paziente di sdraiarsi sul tavolo d’esame, che verrà quindi inserito nell'apparecchio per effettuare la scansione della parte del corpo da esaminare. A questo punto, il tecnico lascerà la stanza dove si trova il paziente.

In caso di risonanza magnetica con contrasto, si inizia con l’iniezione del mezzo di contrasto attraverso l’ago cannula. Al paziente verrà chiesto di trattenere il respiro per due o tre secondi, in modo che lo stomaco rimanga fermo mentre la RM rileva e produce le immagini.

Durante le singole sequenze RM avviate (di solito da due a sei diverse sequenze, della durata da due a quindici minuti ciascuna), il paziente sentirà un suono battente. Una sequenza RM (o frequenza di risonanza magnetica) è l'acquisizione di dati volta a fornire un orientamento e un tipo specifico di aspetto o "contrasto" all’immagine.

Durante l'esame di RM, il tecnico radiologo e il paziente possono comunicare in qualsiasi momento.

Dopo l'esame, il tecnico chiederà al paziente di rivestirsi e attendere la revisione della risonanza magnetica.

La maggior parte dei pazienti non avverte alcun fastidio o dolore durante lo studio. Al paziente viene di solito chiesto di recarsi al centro diagnostico un'ora prima dell’orario di svolgimento dell’esame.

Dopo l’esame


Dopo l'esame, il tecnico radiologo inviterà il paziente a rivestirsi. Potrai andartene non appena sarai pronto. Nel caso di un test di contrasto, rimarrai un po’ di più presso il centro diagnostico, per verificare che tu ti senta abbastanza bene. Ricorda di bere almeno due litri d'acqua dopo l’esame.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?

si no Bene: è ora di prenotare un esame!

Trova un centro diagnostico e prenota il tuo esame

Guarda l'elenco completo dei centri diagnostici in città
Scopri i prezzi e le date disponibili per ogni esame
Prenota gratuitamente il tuo esame
Preparati per l'esame